lunedì 27 settembre 2010

Risocrostata, ovvero torta di riso con mele e pinoli avvolta in crosta di frolla

Nome lunghissimo, abbreviato in Risocrostata.
Oggi non mi dilungo in commenti: siamo al lunedì e sarebbero i soliti...
Almeno il raffreddore/tosse è in via di guarigione avanzata.
Poi avevo in mente qualcosa da scrivere mentre tornavo a casa in auto e...ho completamente dimenticato l'argomento...da noi si dice che cio' che si dimentica era una bugia...
Non lo era , ma l'ho scordato ugualmente, pazienza.
Magari me lo ricordo domani e, visto che ho diverse ricette da postare, ne approfitto e ne metto un'altra.
Quindi bando alle ciancie ed ecco foto e ricetta

Ingredienti: Per la frolla: 250 gr farina, 125 gr burro, 125 gr zucchero, 1 uovo, mezza bustina di lievito; per il ripieno: 250 gr di riso, 1 lt di latte, 180 gr di zucchero, 3 uova, 1 bicchierino sambuca o rum, 3 mele, pinoli a piacere, scorza grattugiata di un limone bio.
La preparazione è un po' lunga: mettete a cuocere il riso con il latte , un bicchiere di acqua e la scorza grattugiata del limone sino a che sara' al dente (mescolate di tanto in tanto), poi spegnete, aggiungete lo zucchero e mescolate bene; lasciate quindi raffreddare.
Preparate la frolla e mettetela in frigo per mezz'ora, avvolta nella pellicola trasparente.
Nel frattempo tagliate le mele a pezzettini, dopo averle private di torsolo e buccia e, quando il riso sara' freddo, aggiungete il bicchierino di liquore scelto, i tuorli delle uova e mescolate bene.

Montate a neve gli albumi e stendete la pasta frolla nella teglia (io metto sotto un foglio di carta forno dove la stendo direttamente); aggiungente al composto di riso gli albumi e mescolate delicatamente, quindi aggiungete anche le mele e versate il composto all'interno del guscio di frolla, cospargete con abbondanti pinoli ed infornate a 180° per circa 50 minuti, poi spegnete (fate la prova stecchino per vedere se l'interno è cotto) e lasciate ancora in forno per 5 minuti prima di toglierla.
Lasciate raffreddare prima di pappare!
La torta è molto dolce, quindi, se volete, potete anche diminuire le dosi dello zucchero , ma non eliminate il liquore, che smorza in parte il dolce (io l'ho omesso.....) :-) .
Inoltre il composto è "tanto": io ho usato una tortiera di 24 cm, quindi me ne è avanzato un bel po' (forse con una tortiera piu' grande non ne resta molto, ma la frolla viene piu' sottile...secondo me è meglio fare piu' frolla ed aumentare il diametro della teglia), quindi con quello che mi è rimasto ho fatto delle mini tortine di riso
E' da provare!
Questa ricetta partecipa alla raccolta del blog Noi due in cucina
Scade il 6 gennaio 2011...tempo ne avete!

11 commenti:

  1. Ci credo che è da provare...sembra una vera delizia....

    RispondiElimina
  2. I passaggio forse sono lunghi, ma credo che ne valga la pena, non l'avevo mai sentita una ricetta così, me la segno, grazie!

    RispondiElimina
  3. Si è un po' lunghina, ma merita!

    RispondiElimina
  4. è uno spettacolo l'unione del riso con mele, pinoli e frolla...me la segno che devo giusto andare dai miei caaaari suoceri... farò un figurone!!

    RispondiElimina
  5. Potrei anche sacrificarmi e venire a finire le tortine che son saltate fuori dall'impasto in più ma immagino siano già finite. Nel caso chiamami che corro da te ^^

    RispondiElimina
  6. Pensa che questa torta l'ho mangiata tanti anni fa mentre ero in campagna con delle amiche a studiare per la maturità, e non ho mai trovato la ricetta. Grazie!

    RispondiElimina
  7. Favolosa questa torta! Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  8. E meno male che sei cuoca da poco!!! Grazie mille per aver partecipato alla raccolta, sei stata un tesoro!
    a presto. stefania

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!