venerdì 29 marzo 2013

Insalata di polipo, salsa verde e crema di patate

Son qua...
1 ricetta 1...
...dei tempi delle foto, quindi di oltre un mese fa...
Forse ricomincio anche con le foto e magari almeno 2 post al mese...vedremo...
O forse è questo prolungato inverno che mi ha riportato qui...ancora non so bene cosa voglio fare...e non dico da grande perchè sarebbe un eufemismo...
Cosa è successo in questo periodo? Fondamentalmente niente, tranne tanto nervosismo, incavolature estreme sul lavoro (una collega non mi saluta neppure più...ma qui non è tutta colpa mia, giuro!), soprattutto per la nuova sede che ci attenderà a settembre (ce ne andiamo da Ravenna per migrare su Bologna, se va bene, su Casalecchio di Reno se va male, ma molto male...) e voglia di scappare...voglia di libertà...voglia di respirare a pieni polmoni aria, aria, aria...
Tutto ciò stride con le costrizioni quotidiane della mia vita, il lavoro giornaliero, l'attività di badante nei momenti liberi per essere presente ad una madre che oramai è ben poco presente, se non per esigere tutto solo per sè, sino a toglierti il respiro, sino a tagliarti le ali...
E io mi arrabbio, troppo e troppo spesso...
E  così ne risente anche la cucina...che oramai è quella solita di sempre, senza esercitazioni di stile, senza troppa ricerca...
E ne risente il mio portafoglio perchè, per sfuggire alla routine, alla prigione, spendo, spendo, spendo...
...certo ne ho guadagnato in look...!
Ecco quindi questa ricetta tratta da Sadler, un modo diverso per servire il polipo, che è sempre squisito...
Ingredienti (ho dimezzato le dosi della riceta che era per 10 persone):
un polipo da 1 kg
gr 15 cipolline sott'aceto
gr 25 cetriolini sott'aceto
1 filetto di acciuga sott'olio
15 gr capperi sott'aceto
gr 50 pancarrè
gr 20 di aceto di vino bianco
gr 100 di prezzemolo
1 kg di patate
300 gr latte
olive taggiasche a piacere
olio extrv gr 100
Cuocete il polipo come siete solite; io l'ho cotto normalmente in acqua bollente, potete utilizzare un court-bouillon (come diceva la ricetta), oppure senza aggiunta di acqua ma tramite quella che emetterà da solo il polipo; una volta cotto fatelo raffreddare nella sua acqua.
Preparate la salsa verde: frullate le cipolline, i sottaceti, l'acciuga e i capperi con l'olio extrv. e un cucchiaio di aceto bianco. Aggiungete le foglie del prezzemolo lavate e strizzate, la mollica di pane imbevuta in acqua ed aceto, quindi frullate ancora per ottenere una salsa verde, brillante e piuttosto cremosa.
Cuocete quindi le patate in acqua bollente salata, poi passatele allo schiacciapatate, aggiungete il latte e olio d'oliva (allora qui la ricetta per l'olio diceva 200 gr: io ho dimezzato, quindi ne ho usato 50 gr per la salsa e 50 gr per la crema di patate) e montate il tutto con la frusta sul fuoco, ottenendo una crema di patate vellutata e non troppo densa, salatela e pepatela.
Componete il piatto versando sul fondo la crema di patate , i tentacoli ed i pezzetti del polipo, un poco di salsa verde, condite con olio e le olive taggiasche.
Buono buono.
Buona Pasqua a tutti.......baci baci...



9 commenti:

  1. Mi fa piacere tanto rileggerti oggi, anche se avrei preferito sentirti più serena, solare e tranquilla. Mi dispiace per questa situazione che ti rende nervosa e ti toglie il respiro ma posso capirla benissimo. Più o meno è quella che vivo anch'io e la cucina è l'unico posto dove riesco ad affogare tutto.
    Amo il polpo ed è davvero gustoso questo piatto.
    Un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua, con la speranza che siano giorni più possibile sereni :*

    RispondiElimina
  2. Tesoro mio.. voglio stringerti fortissimo perchè so bene come ti senti. Dico davvero. Provo ultimamente le tue stesse sensazioni e mi sento in catene, rabbiosa.. insoddisfatta e perennemente nervosa. Non riesco nemmeno a cucinare, a pensare, a rilassarmi.. Per questo a maggior ragione ti auguro una Pasqua davvero speciale.. che possa rivelare sorprese positive e momenti di estrema felicità, che non devono abbandonarti mai. Ti voglio bene e spero che tu stia bene presto, amica mia.. Il polpo, eh.. io ci vado matta e il tuo piattino me lo sognerò! <3 TVTTTB!

    RispondiElimina
  3. tesoro ci sono passata e ti capisco perfettamente
    Ti abbraccio e ti mando i miei auguri di Buona Pasqua
    p.s.: dimenticavo.....la tua ricetta è strepitosa

    RispondiElimina
  4. Speravo in buone notizie... Mi spiace che la situazione sia ancora così...è dura sentirsi in catene!! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. spero che questo periodo passi, un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ti capisco perfettamente Mila! Un abbraccio e tanti auguri!!

    RispondiElimina
  7. Complimenti il piatto è buonissimo e le foto fantastiche,mi dispiace per quello che stai passando, evidentemente non è un buon periodo per te. Ma ricorda, la tua passione per la cucina ti aiuterà a stare meglio,il cibo è un toccasana contro questa vitaccia...Buona Pasqua a te :)

    RispondiElimina
  8. Ciao, che spettacolo questo piatto! Il polipo ci piace moltissimo e così servito e presentato è ancora più invitante.
    baci baci

    RispondiElimina
  9. E' una ricetta prelibata.... tu sei prelibata. Non ci mollare più!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!