domenica 2 febbraio 2014

Seppie in gratin con patate

Ricetta da annotare perchè veramente buona...la ricetta l'ho annotata nel mio divagare sul web, ma non ricordo se l'ho trovata sul forum della Cucina Italiana oppure su Coquinaria....
Tra parentesi metto le dosi che ho utilizzato io.
Ingredienti:
1 kg seppie medie (io avevo 800 gr di seppie piccole)
4 patate grandi (io 2 medie)
una manciata di pinoli
3 fette di pancarrè (io ho utilizzato il pane secco grattugiato fine, circa 4-5 cucchiai)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
prezzemolo tritato a piacere (circa un cucchiaio e mezzo/due)
1 spicchio di aglio tritato
un cucchiaio di scorza di limone bio grattugiata
olio extrv, sale e pepe
Pelate le patate ed affettatele sottili, circa 3 mm, quindi vanno sbollentate per 3 minuti in acqua bollente salata.
Pulite le seppie e separate le sacche dai ciuffi.
Tritate i pinoli con lo spicchio di aglio, quindi uniteli insieme al pane tritato al mixer o grattugiato (a seconda di cio che usate), al parmigiano grattugiato, alla scorza di limone ed al prezzemolo tritato.
Mettete le fette di patate leggermente sovrapposte in una pirofila unta di olio (io non l'ho unta), spolverate con il trito di pane aromatizzato a piacere, aggiusta di un poco di sale e pepe e fate un giro di olio.te
Mettete sopra le sacche delle seppie con l'incavo verso l'alto, i ciuffetti, e mettete nelle sacche un poco di composto di pane; quindi spolverate tutto con il pane rimasto, salate, pepate e condite con olio, quindi coprite con un foglio di carta alluminio e mettete in forno caldo a 200° (io ho utilizzato la funzione ventilato) per 20 minuti, poi togliete la carta e fate gratinare scoperto ancora per 10/15 minuti.
Sono deliziose!!!!!!


2 commenti:

  1. ma nel caso cuocessi già le seppie precedentemente, lasciandole leggermente al dente, i tempi nel forno potrebbero diminuire di molto? non sono mai convinta della cottura giusta delle seppie, e ho scoperto che in pentola a pressione per 5 minuti anche da surgelate diventano tenerissime, per questo vorrei provare la ricetta con quel passaggio in più...
    Valentina

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!