giovedì 7 maggio 2015

La torta pangoccioli

Soffice, soffice, soffice...non ci sono altri aggettivi...
Questa torta da colazione mi è piaciuta tantissimo, resta bella morbidosa per diversi giorni, è un piacere per la prima colazione o per il tè.
Unica cosa: secondo me va aromatizzata di più, magari aggiungendo scorza di limone o arancia grattugiata molto fine e, perchè no, dosando le farine con aggiunta di farina di cocco...direi che si possono fare altre prove...
La ricetta si trova sul web, in vari blog; qui riporto quella che ho fatto io, per non dimenticarla.
Ingredienti (vengono 10 pagnottelle):
250 gr farina 00
250 gr farina manitoba
1/2 cubetto di lievito di birra fresco
1 cucchiaio di miele
 1 uono intero più un tuorlo
80 gr di burro morbido
100 gr gocce di cioccolato
1 cucchiaino di vaniglia o i semi di un bacello
150 gr acqua
115 gr latte
80 gr zucchero
zucchero a velo da spolverare sopra
Per prima cosa mettete le gocce di cioccolato in freezer, così non si scioglieranno e resteranno belle sospese.
Mescolate insieme le due farine e preparate il lievitino mescolando l'acqua, il miele, il lievito e 150 gr di farina presa dal totale, mettetelo in forno ed fate lievitare circa un'ora (si gonfia e forma degli avvallamenti).
Nel robot mettete l'impasto e, utilizzando le fruste a spirale o gancio, aggiungete metà del latte e 1/4 dello zucchero e farina quanto basta per amalgamare; aggiungete l'altra metà del latte, la seconda parte dello zucchero e farina q.b. per amalgamare; proseguire con un albume, la terza parte dello zucchero e farina q.b.; aggiungere il tuorlo, la quarta parte dello zucchero, farina q.b, quindi l'uovo intero, la vaniglia e farina q.b.; per finire aggiungete il burro a piccoli pezzetti, la farina rimasta e per ultime le gocce di cioccolato (ho visto la stessa ricetta sul blog del Cavoletto di Bruxelles, ma con meno passaggi...la prossima volta provo ad impastare più velocemente).
Dopo avere amalgamato per bene trasferite l'impasto in un piano di lavoro infarinato e continuate a lavorarlo finchè non risulta ben omogeneo per circa 5/10 minuti (attenzione: a me l'impasto era molto morbido ed appiccicoso, per cui l'ho spolverato con un poco di farina per poterlo lavorare: secondo me si può lavorare anche con le mani nella ciotola), quindi arrotondatelo , copritelo con un canovaccio e fatelo lievitare per un'ora, sino al raddoppio (io l'ho messo dentro il forno spento).
Passato il tempo formate delle palline  (il più uguali possibili, del peso circa di 120 gr l'una), quindi mettetele in una teglia con il buco centrale, bel imburrata ed infarinata, una attaccata all'altra, coprite di nuovo e fate lievitare sino al raddoppio per un'altra ora circa.
Trascorso anche questo tempo, spennellate la superficie con un poco di latte e cuocete in forno caldo a 170° fino a che non acquista un bel colore dorato in superficie, per circa 20/30 minuti.
Togliete dal forno, fatela raffreddare, poi sfornatela e cospargetela di zucchero a velo.
Viene bella alta!





1 commento:

  1. Bellissima da vedere e sicuramente buonissima da mangiare!!!😋😋😋

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!