martedì 3 aprile 2012

Costolette d'agnello, salsa al vino e cipollotti stufati

Sono tornata da un w.e. in Abruzzo: l'effetto tranquillità è durato un giorno...questa sera sono già incav....
perchè nn sono riuscita ad acquistare via internet gli obiettivi della mia reflex....grrrrrrrrrrrrrrr
Non posso quindi ancora utilizzarla....doppio ggrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
Lascio quindi velocemente questa ricetta, adatta al periodo pasquale (non me ne voglia chi non mangia la carne di agnello), letta tanto tempo fa dal forum di Coquinaria (ma non so di chi era...).



Ingredienti:
Per le costolette:
12 costolette d'agnello già pulite
2 spicchi di aglio
prezzemolo
un rametto di rosmarino
olio extra
sale e pepe

Per la salsa al vino:
mezza bottiglia di vino rosso
burro 20 gr
maizena 20 gr
1 rametto di rosmarino
1 scalogno
sale

Per i cipollotti:
un mazzo di cipollotti
burro 40 gr
sale e pepe



Per prima cosa iniziamo a preparare la salsa al vino, tritando lo scalogno e mettendolo a rosolare in una casseruola con il burro; aggiungiamo quindi il vino ed il rosmarino tritato e facciamo ridurre il liquido di due terzi.
Facciamo sciogliere la maizena in poca acqua fredda e, quando il vino si e' ridotto, lo filtriamo ed aggiungiamo la maizena, regoliamo di sale e facciamo addensare a fiamma dolce.
Puliamo quindi i cipollotti, li tagliamo a pezzetti e li facciamo rosolare con il burro, li saliamo, copriamo di acqua e li facciamo stufare per circa 15 minuti.
Rosoliamo le costolette in una piastra caldissima per 2 minuti per lato, poi le mettiamo in una casseruola da forno, le cospargiamo con un trito delle erbe aromatiche, saliamo e mettiamo a cuocere in forno caldo a 200 gradi per 15 minuti.
Le ho quindi servite accompagnate dalla salsa e dai cipollotti stufati.
Commenti: le costolette erano tenere e saporite, perfette anche per me che non amo particolarmente questo tipo di carne; i porri erano buoni e delicati; la salsa al vino: che dire? A me non e' piaciuta molto, mi sembrava troppo aspra...forse il tipo di vino utilizzato o forse ho sbagliato io qualcosa, non so, sta di fatto che la prossima volta cercherò una ricetta diversa e testerò la differenza.
Serena notte...

9 commenti:

  1. ciao Mila, bentornata, bello il tuo nuovo vestitino del blog.
    Per quanto riguarda la carne è un discorso molto ampio e soggettivo.....ti posso solo dire che se non mi piacesse così tanto ci rinuncerei, ma non faccio distinzione tra agnelli, vitelli e maialini.
    Se mangio delle ottime costolette d'agnello una volta l'anno non mi sento affatto in colpa, se le mangiassi ogni giorno magari si.
    Comunque la tua ricetta è proprio squisita da leccarsi i baffi.
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  2. Io non sono così sensibile e non sono vegetariana, un piatto ben cucinato lo apprezzo sempre, come questo!

    Pensa che io in Abruzzo ci vivo e sono ugualmente incavolata... ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  3. Assolutamente perfetto questo piatto per questo periodo!!!direi anche molto raffinata la tua presentazione!!!!Il fatto che io non mangi carne d'agnello non mi impedisce di apprezzare appieno il tuo piatto, anzi!!!!!e condivido in pieno il discorso di Sabina, non è che i vitelli possano esser mangiati e gli agnelli, no!!!ci vuole coerenza in tutto....un bacione!

    RispondiElimina
  4. Io mi aggrego al discorso di Sabina qui sopra!! La penso esattamente come lei!! Quindi complimenti per questo piatto appetitoso!! Un bacio, la prossima settimana ci vediamo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, si direi che possiamo vederci!

      Elimina
  5. A me la ricetta sembra ottima! Io generalmente la salsa al vino la faccio cuocendoci direttamente la carne e dopo la faccio ridurre. Forse così rimane meno asprigna. Non so che dirti. Ma a me piace così com'è e vorrei provarla. Poi ti faccio sapere!
    Mila ne approfitto per mandarti un mondo di auguri. Passa serenamente la Pasqua e non ti arrabbiare più di tanto, che già ne abbiamo tanti di motivi. Comunque rimango in attesa di vedere le foto fatte con la tua nuova reflex!!
    p.s. carina la nuova veste grafica! Ma hai sostituito di proposito Senza con sensa? O c'era anche prima e non me ne ero accorta??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sbagliato! La fretta! Cercherò di correggere! Auguri anche a te e famiglia!

      Elimina
  6. Deliziose le cpstolette di agnello prepararate a questo modo, segno subito la ricetta. Buona Pasqua , Daniela.

    RispondiElimina
  7. Passo per augurarti una serena Pasqua a te e famiglia!!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!