venerdì 18 marzo 2011

'E miez paccheri della Fabbrica della pasta di Gragnano al sugo di calamari e gamberi

Vi siete mai trovate con 1,2 kg di calamari decongelati in frigo che devono necessariamente essere utilizzati?
E utilizzati solo per 2 persone?
Io sì, ieri.
Si da il caso che lui doveva andare a pesca in barca, in trasferta in Abruzzo, ma il mare doveva essere calmo, con un'onda solo leggermente mossa (che mare piatto non si poteva certo pretendere).
Và da sè che il tempo ancora non aiuta e che la barca non poteva uscire...quindi niente trasferta ma 1,2 kg di esche/calamari da consumare.
Ed un intero menù, dall'antipasto al secondo (il dolce di calamari mi sembrava troppo osè!), da pensare e realizzare.
E nel menù non potevano rientrare i calamari ripieni, perchè a lui non aggradano...
Quindi pensa che ti ripensa, sono riuscita a realizzare tre piatti con cui vi tedierò prossimamente...
Per oggi vi propongo solo il primo, realizzato con 'E Miez Paccheri, cioè i mezzi paccheri della Fabbrica della pasta di Gragnano
Non ho dosi ben precise: 165 gr mezzi paccheri, 300 gr di calamari, 200 gr code di gambero (circa...), prezzemolo tritato, vino bianco secco, olio evo, sale, pepe, 2 spicchi di aglio, burro.
Pulite bene i calamari, togliendo le interiora, la pelle, e lavandoli bene sotto l'acqua corrente fredda.
Tagliate le sacche ad anelli e tenete i ciuffi epurati dagli occhi e dal becco.
In una padella mettete a scaldare un poco di olio ed uno spicchio di aglio; quando è caldo aggiungete i calamari, sfumate con mezzo bicchierino di vino bianco, ed aggiustate di sale e pepe.
Per gli anelli sono sufficienti circa 2 minuti di cottura: toglieteli, quindi , dalla padella, ove lascerete invece cuocere un pochino (ma poco) più a lungo i ciuffetti.
Passate quindi a cuocere anche le code di gambero in poco olio, aromatizzato con un'altro spicchio di aglio, sempre sfumandoli con un poco di vino, e regolando di sale e pepe; a cottura ultimata aggiungete una manciata di prezzemolo tritato e spegnete.
Tagliate i 2/3 dei gamberi a pezzetti, mentre tenete il resto intero.
Tuffate le mezze maniche in acqua bollente salata con sale grosso (questa pasta tiene la cottura in modo eccezionale!).
Mentre la pasta cuoce, in un'ampia padella scaldate olio (a dose decidete voi: tenete conto che deve essere sufficiente per fare da sugo alla pasta) ed una noce di burro, aggiungete mezzo cucchiaio di farina ed amalgamate bene sino ad ottenere un sugo appena cremoso; a questo punto, aggiungete i calamari ed i gamberi e spolverizzate con  abbondante prezzemolo, regolando di sale e pepe macinato al momento.
Cotta la pasta al dente fatela saltare nella padella con il sugo per qualche minuto, poi impiattate e spolverizzate nuovamente con prezzemolo.
E ieri c'erano anche i primi fiorellini spontanei di primavera!
Buon fine settimana a tutti!



8 commenti:

  1. Sarei capace di mangiarli anche a quest'ora! La pasta con il pesce è un mio punto debole...molto debole! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  2. Mhhh buoni buoni!!!!
    Che bel piatto colorato!!

    RispondiElimina
  3. Ammazza che bel piatto di paccheri !!! sarò a cena da te stasera ok?? bacioni

    RispondiElimina
  4. che meraviglia questo paccheri, ho i paccheri ma non i gamberi...

    RispondiElimina
  5. In cucina bisogna sempre tenere sotto controllo gli alimenti ed è molto importante non buttare nulla cercando di fare tante cose buone, quindi, doppi complimenti. Brava, ciao
    M.G.

    RispondiElimina
  6. Mi piace l'idea di quella cremina finale con farina e burro, rende tutto molto più legato. Ricetta semplice e immagino davvero gustosa. Ciao!

    RispondiElimina
  7. Caspita, averlo saputo in tempo... mi sarei offerta io di mangiare i calamari ripieni!! Che bontà!
    E' stato ugualmente fortunato ad aver potuto deliziarsi di un intero menù (ahahhaah niente dolce, mi hai fatto ridre :D) a base di gamberi. IO per il pesce farei follie *_*
    a proposito di dolce... gamberi e miele, gamberi e cioccolato... ce li vedo bene comunque :)

    RispondiElimina
  8. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con " 'e miez paccheri".
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!