venerdì 25 gennaio 2013

Libri: Le sorelle soffici di Pierpaolo Vettori

Questa settimana non sono riuscita, sino ad oggi, a postare un'altra ricetta...nè ci riesco oggi...
Ma avevo già da tempo preparato il commento ad un libro letto durante le vacanze e quindi lascio questo, segno della mia ondivaga presenza...
Periodo strano...mi frulla per la testa anche di smetterla con il blog...mi sembra persino che mi tolga tempo persino per le ricette, per la ricerca sul cibo che vorrei fare, al di là di pubblicare o no...
Vedremo...per adesso a voi  Le sorelle Soffici di Pierpaolo Vettori, giunto finalista al premio Campiello 2011
Definito il romanzo di una Alice moderna nel paese di tangentopoli: è il diario di Veronica, ragazza diciottenne di una famiglia di industriali che hanno fatto fortuna grazie alla ricetta della marmellata del nonno.
Veronica vive la sua innocenza "particolare" calata dentro il mondo reale colorato dalle sue allucinazioni e fantasmi, sempre alla difesa della sorella Cecilia, sino alla sua "morte" per volere stesso di Veronica...
Veronica dovrà affrontare la malvagità del mondo calato nella realtà familiare, che dovrebbe difenderla mentre in realtà la getta in pasto ai lupi per salvare il dio danaro e permettere ai "normali" di continuare la vita sporca ed assurda di tutti i giorni.
Definitivamente sconvolta dal destino che la famiglia le assegna e dall'atto truce a cui il neo marito la sottopone per mascherare la propria diversità e dimostrare che il matrimonio è stato consumato, Veronica decide di vivere per sempre nel "suo" mondo.
Racconto struggente, particolare, che lascia con tanto amaro in bocca...quando l'ho comprato, senza leggere alcun commento, non mi aspettavo un testo simile...ed una tristezza infinita...
Fatemi sapere cosa ne pensate se lo avete letto.
In questo periodo io non ho voglia di tristezza....

6 commenti:

  1. Ciao Mila :) Capitano questi momenti, non mollare, non sentirti obbligata a far nulla... deve essere un piacere... ma non abbandonare il blog, ti prego! Mi dispiacerebbe troppo (come credo a tante, tantissime persone) e poi sono sicura che è solo un momento e passerà... questo angolino può essere una valvola di sfogo e un momento di relax se non lo si vive come obbligo ma serenamente :) Segno il titolo del libro, deve essere interessante :) Grazie e un abbraccio forte forte, tvb :*

    RispondiElimina
  2. Ciao Mila, non mollare, comunque sia sai che ci sono tante persone che leggono con piacere i tuoi post, che cercano di starti vicina nell'unico modo che conosciamo. Sicuramente ci sono dei giorni che la cosa ti possa sembrare uno stress, ma considera il blog, come un tuo angolo, dove poterti sfogare. Ti ringrazio per la segnalazione del libro, io non lo conoscevo. Mi hai incuriosita. Ti abbraccio e ti prego non ti scoraggiare.


    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. La tua recensione è molto bella e gradita, amica mia. Sai, ci sono momenti di stanchezza, fisica e mentale, in cui è difficile riuscire a trovare il giusto ritmo nelle cose. In quei momenti lo stress e la frenesia prendono il sopravvento, sopraggiunge la noia e la mancanza di idee, di energia, di tutto: beh, questo è uno di quei periodi anche per me. Ma ne verranno di migliori. Non abbandonare il tuo bel blog cara! :) Attendi solo il momento giusto. Un abbraccione forte forte! <3

    RispondiElimina
  4. Come te nemmeno io riesco a leggere cose tristi, struggenti, o violente, non ci riesco più, e non è da ora, è già un po' di tempo, neanche un film posso vedere, mi da noia, preferisco cose più leggere e piacevoli. Non ero così, lo sono diventata e non ci posso far niente!
    Non lasciare il tuo blog Mila! Passerà questo momento e vedrai che ritornerà il sereno. Te lo auguro di tutto cuore!!

    RispondiElimina
  5. cara, cara mila. spero che questo periodo triste passi in fretta. ti posso dare un consiglio? se in questo periodo ti pesa il blog, lascialo un pò, rallenta... ma guai a te se decidi di non scrivere mai più!! ovviamente scherzo! ti abbraccio forte, ti penso spesso. tieni duro, sei una donna forte e positiva, ce la farai. un bacio, Maggie

    RispondiElimina
  6. Cara Mila rallenta ma non chiudere, è sempre un tuo piccolo spazio prezioso!!
    Ti abbraccio tesoro baci!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!