lunedì 20 giugno 2011

Noci di capasanta arrostite con olio al pesto leggero e quenelle di riso thai e corallo

La prima ricetta dopo l'astinenza forzata dalla cucina...e la voglia di ricominiciare persino partecipando ad un contest...ma i giorni si sono fatti più tranquilli e la voglia di vivere esplode in me come il sole tutto intorno...
Ecco quindi questa ricetta dal nome pomposo ma semplice da realizzare, con  materie prime delle nostre tavole: capesante, basilico, capperi, olio extravergine...tutto sa di estate...
Ingredienti per 2 persone: 4 capesante (io ne avevo solo 4, ma ne avremmo mangiate anche 3 a testa), 500 ml latte, 100 gr riso thai (il riso thailandese con il suo gusto aromatico), mezza cipolla rossa, una manciata di foglioline di prezzemolo, 1 spicchio di aglio, vino bianco secco, olio extrv, sale, pepe; per l'olio al pesto leggero: olio extrv, 20 gr di basilico, un cucchiaio di capperi dissalati, una manciata di pinoli tostati.
Iniziate pulendo bene le capesante e separando le noci dai coralli.
In un pentolino mettete il latte, la cipolla tagliata fine, il riso, lo spicchio di aglio e le foglie di prezzemolo; fate cuocere sino a che il riso sarà tenerissimo, cercando comunque di non fare assorbire tutto il latte, ma lasciandolo un poco cremoso (il mio era asciugato un pò troppo); salate e pepate un poco.
In un'altra padellina mettete un goccio di olio e cuocete i coralli delle capesante per pochi minuti, sfumandoli con un poco di vino bianco secco; attenzione a non  fare bruciare il sughetto.
A questo punto unite i coralli, insieme al loro sugo, al riso e frullate il tutto a crema con un minipiner; assaggiate ed aggiustate di sale e conservate in caldo.
Preparate ora l'olio al pesto: in un mixer mettere il basilico, i capperi ed i pinoli (tenetene da parte qualcuno per guarnire il piatto) ed iniziate a frullare a brevi scatti, per non fare annerire le foglie, aggiungendo l'olio a filo; lasciate il composto abbastanza liquido ed assaggiate: io non ho aggiunto sale, ma niente ve lo vieta.
Cuocete in una padellina, con un filo di olio caldo, le noci di capasanta arrostendole da ambo le parti per 2 minuti per lato, sfumate anche qui con un poco di vino bianco e lasciate quindi cuocere per altri 2 minuti.
A questo punto si può impiattare: formate due quenelle per piatto con la crema di riso e coralli (le mie sono venute un poco scomposte :-)) , mettete al centro le capesante e conditele con l'olio al pesto ed i pinoli tenuti da parte.
Come ho detto all'inizio con questa ricetta voglio partecipare al contest di Dolci a go go "La perla della cucina italiana" a cui vi invito a partecipare
Buona settimana



7 commenti:

  1. Che bel piatto Mila! Ricordo che avevi fatto un'altra ricetta con le capesante... che dire, sei la regina di questo frutto di mare :)

    RispondiElimina
  2. Ciao tesoro grazie mille per aver partecipato al contest trovo questa ricetta strepitosa!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. che piatto gustoso ed elegante!!

    RispondiElimina
  4. molto chicccc! boono! bravissima

    RispondiElimina
  5. che ricetta chic!! :-) mi piace anche il riso Thai!! ha un sapore e un profumo cosi buono!! bravissima! e buona settimana!

    RispondiElimina
  6. ho preso il tuo banner per metterlo insieme agli altri....
    la ricetta mi piace molto, appena trovo le capesante la faccio, mi piacciono molto...;-)

    RispondiElimina
  7. Bellissima ricetta!!! Mi fa piacere che la situazione sia migliorata!!! Un bacione

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!