lunedì 13 giugno 2011

Medaglioni di rana pescatrice avvolti in pancetta affumicata.

Siamo tornate dall'ospedale, dopo 15 giorni.
Ma questa volta non so per quanto durerà e se si sistemerà la situazione, ora in precario equilibrio.
Purtroppo questa è la vita e va accettata, anche se è difficile, soprattutto per il carattere che mi ritrovo: vorrei sempre provvedere e riparare a tutto, non mi arrendo facilmente...ma sono umana e quindi ho grossi limiti.
Almeno questa volta non siamo state in geriatria ed il soggiorno è stato meno problematico dal punto di vista dell'organizzazione ospedaliera, anche se ho dovuto provvedere io per tre medicine che loro non avevano: bella sanità ci ritroviamo, pagando pure fior di soldi sui nostri stipendi.
Inutile oramai recriminare: ora siamo fuori e vediamo per quanto tempo riusciremo a restare lontane da là.
In questo periodo niente cucina, niente foto, ma solo cibi volanti tra un pasto e l'altro saltato.
Ho comunque una scorta di ricette non ancora inserite e che voglio mettere per non dimenticarle, quindi riparto da questa, che voglio rifare domani a cena.
Ingredienti per 4 persone: 4 parti di rana pescatrice (sono 2 rane private dell'osso centrale e spellate),  fettine di pancetta affumicata, 4 patate lesse, prezzemolo, 8 noci, olio extrv, erba cipollina.
La ricetta è tratta da A Tavola di aprile (ma ho omesso di fare dei petali di pomodoro confit che guarnivano il piatto).
Tagliate la rana pescatrice a trancetti ed avvolgetene ognuno con una o 2 fettine di pancetta, stringendole bene.
Cuoceteli nel forno caldo a 200° per circa 15 minuti; nel frattempo preparate un'olio aromatizzato al prezzemolo e noci, frullando tutto in un mixer, fino ad ottenere una specie di pesto.
Impiattate schiacciando le patate lesse e condirle con l'erba cipollina sminuzzata, l'olio al prezzemolo e noci e disponetevi sopra i tranci di pescatrice.

Buon appetito.

9 commenti:

  1. brava Mila, non mollare!
    Facile parlare quando non si è coivolti, lo so. Però credo che tua madre in qualche modo "senta" e veda la tua forza ed in qualche modo ne assorba un po'...
    La prepraazione di oggi è davvero speciale; anche quando hai altri pensieri per la testa riesci sempre a stupirci.
    Un augurio ed un bacione grosso

    RispondiElimina
  2. Credo di avere un carattere molto simile al tuo, vorrei sempre risolvere tutto e soprattutto farlo subito ma ci sono situazioni che hanno bisogno di tempo e pazienza. Ti faccio un grosso grosso in bocca al lupo e tanti auguri per la tua mamma. Un abbraccio e buona settimana

    P.S. quei medaglioni sono fantastici e molto chic :)

    RispondiElimina
  3. Tesoro devi essere forte non mollare, ti abbraccio e un bocca al lupo per tutto!!
    Bellissimo piatto non ho mai mangiato la rana pescatrice devo rimediare!!
    Un'abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  4. la ricettina è splendida !!!
    per quello che riguarda la vita reale non mollare mai :)))
    un abbraccio dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  5. Cerca di non abbatterti, tu sei sicuramente la sua più grande medicina.....
    la tua ricetta mi piace molto, è particoalre, io faccio degli involtini di trota con speck e sono splendidi...un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Mila.. mi dispiace tantissimo per ciò che sta accadendo nella tua vita.. Sii fiduciosa combatti semrpe.. vai avanti... non mollare mai!!! Io ti abbraccio forte..

    RispondiElimina
  7. Mi raccomando non mollare!!!!! un bacione

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutte...ci provero'....

    RispondiElimina
  9. Scopro solo ora il tuo blog...e non posso nonf arti un grosso in bocca al lupo! Non so cosa sia successo, ma sicuramente qualcosa di spiacevole...per cui ti auguro che tutto si risolva al meglio! E ovviamente ti faccio tantissimi complimenti per questa ricetta davvero sfiziosa! Mi segno subito tra i tuoi sostenitori così non mi perdo le altre! ,-)

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!