venerdì 11 maggio 2012

Ravioli con sugarello e patate

Sono tornata, ma questa volta non mi sentirete dire "dopo 1 o 2 gg stressanti a Milano"...
No, questa volta non è stato uno stress, benchè mi sia comunque stancata; sono stati tre giorni coinvolgenti, interessanti e piacevoli anche per la compagnia di colleghi che conoscevo poco ma che ho potuto apprezzare e che mi hanno reso i tre giorni di trasferta meno pesanti .
Ci si rivedrà nuovamente nella penultima settimana di maggio, per concludere il corso con altre 2 giornate, e, spero, per regalarci altri sorrisi...
Non ho avuto tempo per passare dai vostri blog...vedrò di riaggiornarmi nel fine settimana.
Ma adesso veniamo alla ricetta conclusiva della settimana, dei tortelli delicati con un ripieno di pesce povero, il sugarello, tipico del ns mare, di piccola taglia (o magari è solo lui che me li porta a casa pescati piccini?) ma che ha saputo essere degno di un bel ripieno.
Ingredienti per 2 persone:
2 uova e 100 gr di farina per la pasta
2 sugarelli
1 patata media
mezza cipolla
erba cipollina
prezzemolo
vino bianco secco
semi di papavero
olio extrv
sale e pepe

Preparate la pasta con un uovo, la farina ed un pizzico di sale, formate una palla e mettetela a riposare per mezz'ora.
Lessate la patata in acqua bollente per 30-35 minuti.
Tritate finemente la cipolla, sfliettate il pesce, tritate il prezzemolo e tagliuzzate 7/8 fili di erba cipollina.
Fate imbiondire la cipolla in una padella con un filo di olio, quindi fate cuocere i filetti di pesce, sfumandoli con un goccio di vino bianco secco , salate e pepate e portate a cottura, spolverando alla fine con prezzemolo tritato.
Sminuzzate il pesce, togliendo logicamente la pelle rimasta nel filetto, e frullatelo nel mixer; aggiungete la patata pelata e passata allo schiacciapatate, l'uovo, altro abbondante prezzemolo tritato, sale e pepe per aggiustare di sapidità.
Formate i ravioli stendendo la pasta fine, farciteli con il ripieno di pesce e tagliateli con l'apposita rotella dentellata (o nel modo che voi preferite!) .
Cuoceteli in acqua bollente salata per pochi minuti (sino a che, bollendo, vengono a galla), e serviteli conditi con buon olio extravergine, tanta erba cipollina tagliuzzata, e spolverate a piacere con i semi di papavero, che daranno un leggero contrasto croccante in bocca.
Buon fine settimana!

7 commenti:

  1. Bello sentirti dire che la trasferta è stata piacevole :) E che buoni devono essere questi ravioli. Non conosco questo pesce, non ho idea della sua taglia ma come dice...nella botte piccola c'è il vino buono. Ne hai fatto davvero ottimo uso. Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  2. Che buono questo piatto!!! E non pensare alla collega "str.." come si dice dalle mie parti: "passi lunghi e ben distesi" un bacione!!!

    RispondiElimina
  3. Che bella fine che ha fatto il pesce!!!!!E che splendide foto
    Complimenti Mila!!!!!!!!!Ti auguro uno splendido fine settimana!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. A parte la ricetta che mi strapiace, le foto sono bellissime Mila!!!! Miglioriamo sempre eh!!!! Baci baci!!

    RispondiElimina
  5. Che belle foto Mila!! E buoni anche i ravioli... fanno venire l'acquolina!!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!