giovedì 12 gennaio 2012

Pasta piena al sugo di gamberi

Una ricetta da due: ho unito la pasta piena, tipica pasta romagnola, con la zuppa di gamberi che trovate qui come condimento: una buona riuscita!
Ho solo una foto , sono venute tutte malissimo, quindi dovete accontentarvi di questa...ma la ricetta può essere provata senza meno!
La ricetta del sugo/zuppa la ricavate dal link; per la pasta piena: fate la solita sfoglia per la pasta (se usate la macchinetta stendetela sino all'ultima tacca); per il ripieno: 150 gr parmigiano grattugiato, 200 gr di ricotta di mucca, noce moscata, 1 uovo: impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema con una consistenza spalmabile.
A questo punto splamate il ripieno in uno strato sottile (un paio di mm) su mezza sfoglia (o striscia di sfoglia) e coprite con la restante pasta, cercando di fare uscire l'aria e premendo verso i bordi (piano, mi raccomando!).
Quindi ritagliate con la rotellina dentellata (non so quale sia il nome tecnico) delle strisce e poi dei quadretti, non grandi, molto più piccoli, per intenderci, dei ravioli.
Di solito questa pasta si cuoce in brodo (era una vecchia pasta campagnola quando non si volevano fare i cappelletti), ma potete cuocerla anche in acqua salata, come ho fatto io, e quindi condirla come più vi piace.
I quadretti non si aprono in cottura, state tranquille!
In questa ricetta il ripieno si sposa benissimo con il sugo di pesce!

8 commenti:

  1. Se devo essere sincera questa foto fa venire voglia di mangiare lo schermo :) Che squisitezza, adoro la pasta piena!Mi piace, mi piace, mi piaceeeee!Della serie:"Come farsi del male la mattina presto" :) Baci!

    RispondiElimina
  2. ciao mila..
    la tua pietanza e davvero succulente nonchè appetitosa le foto rendono abbastanza bene...brava
    lia

    RispondiElimina
  3. Non è possibile avere fame alle 9 di mattina! Eppure è l'effetto di questa pasta goduriosa :D! Un bacione

    RispondiElimina
  4. accontentarmi di questa??? O_O Fortuna non ne hai messe altre, mi sarei sentita male. La cosa brutta sai qual'è? Non poterci infilzare la forchetta :P
    Bacibacibacibacibacibacibacibaci.....

    RispondiElimina
  5. Mi associo a Cri, avrei voglia di infilare la forchetta nello schermo, anche se qui sono solo le 9:18 della mattina.

    RispondiElimina
  6. a me la tua foto sembra bellissima; sicuramente invita all'assaggio. Se poi leggo anche la ricetta... l'invito si fa ancora più pressante! Un abbraccio e tieni duro! So che per te è sempre molto difficile ricavare momenti da dedicare al tuo blog (e forse anche a te stessa) e quindi ti ringreazio doppiamente per essere passata "a salutarmi". Un bacione

    RispondiElimina
  7. primo piatto delicato ma goloso.. stuzzica davvero!! che famee... uff, sono solo le 4 e mezza. è lunga!a presto e.. complimenti, mi unisco al blog!ciao
    luisa

    RispondiElimina
  8. Questa la devo provare... Voi con le paste ripiene ci sapete fare proprio! E con questo intingoletto con i gamberi!!! Buono, sicuramente!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!