giovedì 26 gennaio 2012

Risotto con cardi e salsiccia

A chi piacciono i cardi?
Io non li avevo mai assaggiati ed ero curiosa.
Ma le ricette che vedevo non mi ispiravano...sino a che ho trovato questa nel numero di gennaio de La Cucina Italiana ed ho deciso di provarla.
Devo precisare che ho assaggiato i cardi dopo averli cotti ed ho pensato: questa sera non si mangia.
Troppo amari per i miei gusti.
Ma sono andata avanti comunque e quando ho assaggiato il risotto in cottura, beh, sono rimasta estasiata...
E quindi : ingredienti per 4 persone: 450 gr di cardi, 320 gr riso Carnaroli, 200 gr di salsiccia, 75 gr burro, 50 gr grana/parmigiano grattugiato, alloro, limone. brodo vegetale, sale (io ho fatto metà dose per 2 persone).
La ricetta dice di mondare i cardi e tenere a parte i germogli più teneri: siccome sono una pasticciona, io li ho mondati, ho tolto i germogli e li ho gettati nel bidone dell'immondizia...quindi quando ho proseguito nella ricetta, ormai era troppo tardi per recuperarli...per cui non fate come me!
Mettete i cardi tagliati a tocchetti in una casseruola di acqua che avrete portato a bollore con una foglia di alloro e una fetta di limone e fateli cuocere per 40 minuti (io sono andata sino a 50).
Scolateli e tenete da parte il brodo di cottura; poi frullatene al minipiner la metà (io qui ho aggiunto un poco della loro acqua di cottura) e passate la crema ottenuta al setaccio, poi tenetela in caldo.
Sgranate la salsiccia e rosolatela in padella, senza l'aggiunta di grassi (ha già i suoi da sciogliere), per 4-5 minuti poi aggiungete i germogli di cardo che "dovevate tenere da parte" (ovvero quelli che io ho gettato) ridotti a pezzetti e rosolateli per 5 minuti.
In una casseruola sciogliete 55 gr di burro, aggiungete i cardi a pezzetti e metà della salsiccia con i germogli; fate soffriggere un paio di minuti quindi aggiungete il riso, fatelo tostare per 1 minuto poi iniziate la cottura aggiungendo il brodo di cottura dei cardi - qui ho variato, aggiungendo a mestoli alterni il brodo dei cardi ed il brodo vegetale -
Portate a cottura il risotto e mantecatelo con il rimanente burro, la crema di cardi , il grana e servite aggiungendo la rimanente salsiccia (con i germogli!).
Anche lui, che odia i cardi, si è leccato i baffi!

6 commenti:

  1. Ehi Mila, i cardi sono buonissimi e così con la salsiccia non li ho mai mangiati. Mia suocera li faceva alla parmigiana ed erano strabuoni! E' un piatto romano anche questo e siccome non sempre si trovano... difficile farli. Ma chissà, forse mi hai dato un'idea! Brava!

    RispondiElimina
  2. Ma sai che con i cardi non l'ho mai fatto? Mi sa che sarà il mio prossimo risotto, dev'essere buonissimo! Grazie per la ricetta, a presto!

    RispondiElimina
  3. Sono tre giorni che vedo continuamente ricette con i cardi...mi toccherà decidermi ad assaggiarli. La curiosità sta prendendo il sopravvento. Il tuo risotto sembra proprio buonissimo. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  4. Ti ho lasciato un pensierino, passa da me. Ciao

    RispondiElimina
  5. ciao carissima, non ho mai mangiato i cardi anche perchè non sapevo come cucinarli.
    Se sono amari, forse non mi piacciono molto, ma mi fido del tuo gusto e del tuo risotto. Il tuo risotto è molto cremoso come piace a me.
    Ti regalo il premio "the versatile blogger", vieni a leggere da me per le regole che io ho un po' semplificato.
    buon fine settimana
    sabina

    RispondiElimina
  6. Ciao Mila, ti ringrazio tanto della visita...! Ho visto le tue foto in Provenza...bellissime! Spero di poterci andare un giorno!
    I cardi sono ottimi...qui da noi si trovano spesso nel loro periodo...e mia madre li preparava in tanti modi, fritti, al forno, in brodo ecc.!
    Il tuo risotto è squisitissimo!
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!