venerdì 18 febbraio 2011

Torta arance e cedro candito

Vi capita mai di cucinare e ridurre la cucina come un campo di battaglia?
E' quello che mi e' successo preparando questa torta.
Non ero ispirata...quindi non mi stavo applicando molto...ho preparato gli ingredienti e messo il burro in una zuppiera con il fruttosio; la ricetta prevede che burro e zucchero si montino sino a farli diventare una crema chiara, a cui aggiungere poi i tuorli...
Per prima cosa ho pensato di fare montare gli albumi al ken ed ho usato il suo contenitore; al momento di andare a montare il burro, che avevo lasciato a temperatura ambiente, non ho pensato ad ammorbidirlo per bene ma, cosi' com'era, bello a pezzettini, l'ho messo sotto le fruste del ken e ho avviato...
Ed ecco che e' iniziata la tempesta: pezzi di burro lanciati ovunque, insieme ai cristalli del fruttosio che volavano per aria...ed io inebetita che non ero neppure in grado di spegnere l'attrezzo, tanto ero sorpresa!
E' stata una comica...un po' meno pulire, dopo...!
Ed ho cercato di sistemare il tutto in più in fretta possibile...così che non se ne accorgesse nessuno..!
Comunque alla fine la torta son riuscita a farla ed era pure buona, anche se ho avuto altri problemi con lo sciroppo, che mi è venuto un pò troppo denso...


Ingredienti: 3 uova, 145 gr burro a temperatura ambiente, 110 gr fruttosio, 190 gr farina, 1/2 bustina di lievito vanigliato, 4 arance, cedro candito.
Montate gli albumi a neve e metteteli da parte.Montate il burro ben ammorbidito con il fruttosio (se volete usare lo zucchero aumentate anche sino a 200 gr...se si usa il fruttosio si deve usare una dose inferiore perchè ha più potere dolcificante) fino ad ottenere una bella crema bianca e soffice, a cui poi aggiungerete i tuorli uno alla volta, il succo di un'arancia e la farina setacciata con il lievito ed infine i pezzettini di cedro candito.

Versate quindi il tutto in una tortiera imburrata ed infarinata o ricoperta da carta da forno e mettete a cuocere in forno caldo a 170°  per circa 45 minuti (fate la solita prova stecchino).
Nel frattempo preparate uno sciroppo con il succo delle altre 3 arance e 3 cucchiai di fruttosio (o zucchero): qui ho fatto addensare un pò troppo...
Quando la torta sarà cotta sfornatela e bucherellatene la superficie con i rebbi di una forchetta, poi versatevi lo sciroppo facendolo assorbire: è qui che il mio sciroppo, troppo denso, non si è assorbito ed ho finito per spalmarglielo sopra!!!
La torta era buonissima comunque: eccovi la fetta
E così concludiamo in dolcezza la settimana: buon w.e. a tutti!

11 commenti:

  1. le ho presenti le cucine che diventano campi di battaglia: io ci lotto quotidianamente. pure nel preparare la moka del caffè sono capace di sporcare ovunque. sono proprio senza speranze XD menomale però che alla fatica della pulizia ci si può consolare con una bella fetta di torta riuscita magnificamente, come nel tuo caso.. se lo sciroppo è troppo denso, fa nulla: se po fa anche a meno ;)

    RispondiElimina
  2. mamma mia sento il profumo da qui!
    favolosa è dir poco!!
    Bravissima baci Anna

    RispondiElimina
  3. Mi sembra proprio di conoscerle scene simili. Io poi sono anche maestra nel sistemare le ciotole in bilico e spesso e volentieri mi ritrovo tutto in terra!!!!! Però dai, la fatica di ripulire la cucina è stata premiata da una torta buonissimissima. Ne vorrei subito una fetta per colazione :D! Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  4. é successo anche a me qualche "inconveniente" mentre cucinavo... pazienza! Tanta pazienza a rimettere tutto a posto! Vedo comunque che ne è valsa la pena, questa torta è strabuona!
    Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. ahah mi immagino la scena perchè capita spesso anche a me!! Dopo pulire è poco poco simpatico...però dai, almeno hai sfornato una delizia!!
    Baci.....bisogna che prima o poi ci troviamo per un the in centro!

    RispondiElimina
  6. Mi sembra di vedere la scena! Non credere sia successo solo a te. A me ogni tanto, e tutta la cucina è stata imburrata per bene!
    La ricetta è validissima!

    RispondiElimina
  7. Il risultato sembra ottimo, anche se l'esecuzione ti ha procurato un po' di problemi. Ma ti confesso che succede spesso anche a me... quando cucino mi cadono le cose, sbrodolo dappertutto ecc, poi, a ripulire... insomma, il lavoro raddoppia! Ora, poi, ci si mettono anche le foto per il blog (prepara il piatto, fotografalo, a seconda di che cos'è travasalo... ufff! Divertente, sì, ma un po' impegnativo lo è).
    A me le torte con gli agrumi piacciono tantissimo, questa aggiunta di cedro candito, che non mi manca mai, è inconsueta ed interessante... devo provarla!
    Grazie e un bacio

    RispondiElimina
  8. Oh nooooo.. immagino la scena!!! a me è successa una volta una cosa simile... tremendo ripulire tutto!!! Cmq poi ti sei consolata con questo magnifico dolce...smackkk e buona domenica! :-D

    RispondiElimina
  9. mmmmmm che bell'aspetto e chissà che buona !

    RispondiElimina
  10. Mamma mia, quanti problemi questa torta! :-) Però, a giudicare dal risultato, ne è valsa la pena...

    RispondiElimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!