mercoledì 1 luglio 2015

Chiffon cake ai lamponi

Una variante della chiffon cake , che ho visto spopolare nei blog e di cui mi sono innamorata...

Morbidissima, delicata, altissima, è proprio buona da mangiare ma anche bella da vedere...ed è proprio per la sua morbidezza che è stata rinominata "fluffosa"...
Questa è una versione con un uovo in meno, e altre piccole varianti, rispetto alla versione classica; ho provato a farla con i lamponi per variare da tutte le ricette che ho visto in giro sul web, ma l'ho provata anche all'arancia ed è strepitosa.
Per ottenere l'altezza , a mio avviso è necessario lo stampo da chiffon cake, quello dotato di piedini per poter capovolgere a testa in giù la torta, all'uscita dal forno e far sì che la sua sofficità resti inalterata; infatti l'avevo provata anche con lo stampo normale ma la prima volta l'ho messa a testa in giù , appoggiandola sul collo di una bottiglia, ed è finita per scivolare fuori dallo stampo (che avevo imburrato ed infarinato) e la seconda volta l'ho lasciata normalmente a raffreddare ma si è un pò abbassata.
Naturalmente lo stampo da chiffon cake non va nè imburrato nè infarinato; una volta raffreddata si passerà una spatola in silicone attorno ai lati per farla staccare e, tolto lo stampo laterale, si ripassa la spatola sul fondo.
Ingredienti per uno stampo da chiffon cake di 25 cm:
6 uova
220 gr farina 00
250 gr zucchero di canna chiaro
120 gr olio di semi (io di girasole)
170 gr di succo di lamponi
150 gr di lamponi freschi
2 cucchiai di limoncello
la buccia grattugiata di un limone bio
1 bustina di lievito
4 gr di cremor tartaro
per la glassa:
125 gr di zucchero a velo
acqua q.b.
Il procedimento è semplicissimo: separare i tuorli dagli albumi e montare bene questi ultimi con il cremor tartaro.
Intanto che gli albumi montano (se avete una planetaria, se no dovete fare in due tempi :-) , mescolare insieme in una ciotola la farina, lo zucchero ed il lievito; fare un buco al centro e versarvi i tuorli, l'olio, il succo di lamponi, il limoncello, la scorza del limone e mescolare tutto con una spatola sino ad amalgamare tutti gli ingredienti ed ottenere un composto liscio.
Aggiungere 120 gr di lamponi tagliati a pezzetti, quindi unire delicatamente gli albumi montati mescolando dal basso verso l'alto.
Versare il composto nello stampo (non imburrato nè infarinato) e mettere in forno caldo a 160° per 20 minuti, quindi alzare la temperatura a 180° e cuocere per altri 30 minuti.
Sfornare, capovolgere a testa in giù ed attendere il completo raffreddamento prima di toglierla dallo stampo, nel modo in cui ho indicato sopra.
Guarnire con la glassa all'acqua , ottenuta portando ad ebollizione un poco di acqua ed aggiungendola, un cucchiaio alla volta nello zucchero a velo setacciato, facendo attenzione a non aggiungere troppa acqua. 
Sopra la grassa aggiungere i lamponi rimasti.
Irresistibile...non smetterete di farla e rifarla e rifarla...in tutte le sue varianti.
 




4 commenti:

  1. Mai fatta, complimenti sei stata proprio brava

    RispondiElimina
  2. un vero tocco elegante alla più elegante delle torte bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi sono proprio innamorata di questa torta!

      Elimina

Grazie per ogni commento, idea, sorriso ed anche critica che vorrete lasciarmi!